I modelli sbagliati: trasformarsi in Barbie e Ken

NEWS
| 14-mag-2019

Chi di noi non ha giocato almeno una volta (ma siamo sicuri di più) con i famosi Barbie e Ken? Barbie è la bambola più famosa del mondo, commercializzata dalla Mattel nel 1959, diventata un’icona per intere generazioni. Ken è stato il fidanzato storico di Barbie e come la sua partner, ha rappresentato il gioco d’infanzia di milioni di bambine e bambini.

Creati come bambole per divertire i più piccoli, rappresentando situazioni della vita reale, Barbie e Ken avevano amici, linee di vestiti e molto altro ma per alcune persone, sono diventati molto più. La chirurgia estetica se da un lato ha aiutato tantissime persone a stare bene con sé stesse, è stata anche utilizzata erroneamente per cercare di perseguire ideali di bellezza non adatti alla realtà, anzi in alcuni casi in modo anche molto pericoloso.
È questo il caso di Valeria Lukyanova, una modella ucraina, che si è sottoposta a diversi interventi di chirurgia, e speso circa un milione di Euro, per diventare come la famosa Barbie. Gli interventi di Valeria sono stati numerosi: seno, sedere, naso e bocca completamente rifatti, liposuzione al ventre ed extensions sui capelli tinti biondo platino. Inoltre lenti a contatto azzurre ed un make-up da manuale vanno a concludere il lavoro.
Un’altra famosa Barbie umana è Pixee Fox che, ha percorso una strada ancora più estrema. Pixee infatti ha subito ben 200 interventi di chirurgia, la rimozione di 6 costole per ottenere un girovita minuto e cambiato artificialmente il colore degli occhi con un procedimento molto pericoloso, per assomigliare alla famosa bambola. Come se non bastasse, si è fatta poi rompere le ossa mascellari per poter ricomporre il suo viso in maniera diversa. Il costo della trasformazione supera il mezzo milione di euro. Pixee Fox però sostiene che non è interessata a diventare come Barbie ma vuole essere un “progetto di scienza, un lavoro in corso d’opera” e sostiene che ogni donna deve essere libera di fare ciò che vuole con il proprio corpo.

Da Barbie a Ken, il più famoso è sicuramente Rodrigo Alves, anglo-brasiliano, che si è sottoposto a più di 50 interventi chirurgici e oltre cento trattamenti estetici per assomigliare al famoso bambolotto. Il primo intervento lo ha fatto a 19 anni e, per coltivare la sua ossessione ha speso quasi un milione di euro. Rodrigo è stato però anche ricoverato più volte in ospedale per i numerosi interventi subiti e non sempre eseguiti da medici professionisti. Questo perché un vero professionista sa consigliare al proprio paziente cosa sia meglio, per prima cosa per la sua salute.

Ognuno è libero di fare ciò che vuole con il proprio corpo ma la chirurgia estetica non deve diventare un’ossessione, deve invece aiutare le persone a stare meglio. Purtroppo la società attuale è circondata da ideali di bellezza non reali, modificati dai computer o comunque non adatti alla fisicità di ognuno. Gli step da seguire per migliorare il proprio corpo possono essere diversi, l’importante è andare per gradi e non pretendere cambiamenti radicali ma, soprattutto, è fondamentale affidarsi a dei veri professionisti del settore, come il Dr. Agostini.

Copyright © 2016 All Rights Reserved - ClinicAgostini - P.IVA: 02218180210 - Impostazioni privacy -Privacy & cookie policy -Impressum -Sitemap -Totalcom Web Agency